Come mettere il profumo

Per qualcuno è un gesto veloce ed automatico al quale non prestare troppa attenzione, per altri, invece, è un vero e proprio rito, un momento speciale di cui godere ogni giorno. Loro sanno che non è importante solo scegliere il giusto profumo, ma anche saperlo mettere. Infatti, dove si mette il profumo ne determina la durata, infatti alcune parti del corpo trattengono meglio le fragranze. Si tratta di punti strategici che non tutti conoscono che corrispondono a quelli in cui la pressione sanguigna è più forte. Il motivo è da ricercare nella temperatura. Le zone pulsanti, infatti, sono quelle più calde e il calore esalta maggiormente le note olfattive. I punti migliori, infatti, il collo, i polsi, dietro le orecchie, dietro le ginocchia, nell’incavo del gomito e sulla pancia. Le zone di movimento che permettono anche alla scia di muoversi e raggiungere le narici di chi ci sta intorno. Clicca qui per saperne di più.

Tra questi le zone più comuni sono il collo, dietro i lobi e i polsi. Oltre le zone comuni, ce ne sono altre in cui è meglio spruzzare il profumo e variano in base al sesso. Per le donne i punti strategici sono tra i due seni, sulla pancia e, se si indossa un vestito corto, anche dietro le ginocchia. Se si vuole incrementare l’effetto della scia, si può spruzzare il profumo pure sui capelli, ma solo se si tratta di un’acqua di colonia, gli altri profumi rischiano di rovinarli. Per gli uomini, invece, i punti migliori su cui spruzzare il profumo, oltre quelli citati precedentementi, sono il torace e l’incavo del gomito

Come far durare di più il profumo

Oltre alle zone strategiche, ci sono altri consigli da seguire per far durare maggiormente il profumo. Il primo è quello di applicarlo sulla pelle pulita. Lo strato di grasso tipico della pelle non appena lavata, infatti, non consente al profumo di attaccarsi sulla pelle. Il secondo consiglio è quello di preferire gli Eau de Parfum all’Eau de Toilette o Eau de Cologne. Infatti il primo tende a durare di più rispetto alle altre fragranze. Ultimo consiglio è quello di applicare il profumo anche sugli indumenti. In tal caso però, proprio come accade con le zone della pelle, ci sono tessuti che trattengono il profumo meglio di altri. Lana e lino sono i più indicati, anche se in generale vanno bene tutti i tessuti a trama larga che non rischiano di rovinarsi se si applica una fragranza. 

Nonostante le dritte, non tutte le pelli trattengono il profumo allo stesso modo, ragion per cui, se si è una di quelle persone a cui purtroppo le fragranze durano poco, la soluzione migliore è sempre quella di portare dietro un campioncino da applicare all’occorrenza.